Login Form

Visitatori

1465472
Oggi33
Settimanali198
Mensili1392
Totali1465472

Contattaci

Suggerimenti:   scrivici

 

Segreteria:   consorziolupetta@libero.it

 

PEC :   consorziolupetta@pec.it

 

Collegio Revisori:  revisori.lupetta@gmail.com

 

Amministratore del sito: arlonauta@gmail.com 

Iniziati i lavori di manutenzione ordinaria

Sono iniziati i lavori di manutenzione ordinaria per riparare il tratto dissestato di Via delle Rose e per coprire tutte le buche presenti sulle strade del Consorzio. I lavori termineranno in tempi brevissimi. Ci scusiamo con i consorziati per i disagi che potranno essere causati dai lavori.

 

L'Amministrazione

Raccolta potature e rifiuti ingombranti

A V V I S O  A  T U T T I  I  C O N S O R Z I A T I

Si porta a conoscenza di tutti i soci che è cambiata la modalità di smaltimento delle piccole potature prodotte dai Consorziati che NON verranno più raccolte dal Consorzio ma verranno prese, unitamente all’organico, dalla Società che svolge il servizio della raccolta differenziata per il Comune di Ardea.

Pertanto piccole potature, sfalci di prato, fiori recisi, piante domestiche dovranno essere contenute in sacchi di plastica trasparenti biodegradabili e lasciate davanti ai cancelli delle proprie abitazioni nei giorni di raccolta dell’organico “frazione umida” stabiliti nell’ecocalendario (domenica, martedì, giovedì).

Le grandi potature: alberi, ramaglie siepi ecc. verranno ritirate gratuitamente, chiamando il Numero Verde 800644640, sino ad un massimo di 3 metri cubi.

 

Le persone che continueranno ad utilizzare i sacchi neri, per la raccolta delle potature in difformità alle disposizioni vigenti, saranno segnalate alle autorità competenti e sanzionate.

 

Onde evitare che vengano lasciati sacchi in giro per il Consorzio, poco piacevoli alla vista ed al decoro urbano, si fa presente che la Ditta NON porta via più di 3 sacchi  a volta.

Gli oggetti ingombranti verranno ritirati gratuitamente, esclusivamente su prenotazione, chiamando il Numero Verde 800644640, fino ad un massimo di 3 oggetti per prenotazione.

 

Fiduciosi per la Vs preziosa collaborazione Vi ringraziamo.

 

L’Amministrazione del Consorzio Stradale Lido dei Pini “Lupetta”

Comunicato n° 2 del CdA 13/09/2013

Riportiamo di seguito il comunicato n° 2 del Consiglio di Amministrazione del Consorzio del 13 settembre 2013. Il file originale è scaricabile dall'allegato in PdF che appare in fondo, dopo aver cliccato sul titolo.

 

L'Amministrzione

 

 

COMUNICATO

 

Nel precedente comunicato abbiamo dato conto dell’attività svolta dal CdA del Consorzio nei suoi primi tre mesi di attività.

Oggi vogliamo portare a conoscenza di tutti i consorziati quanto è stato deliberato dall’Assemblea dei Delegati del Consorzio, nella riunione del 31 agosto 2013, dato che le decisioni prese in quella sede avranno un forte impatto sulla gestione del territorio consortile e sulla sua riqualificazione e vivibilità.

  • LOTTA ALLA MOROSITA’ si è deciso di proseguire con fermezza sulla strada del recupero di tutte le morosità, sottolineando che  il Consorzio è un Ente Pubblico non economico ed è obbligatorio.  Ricordiamo che se tutti i consorziati pagheranno i contributi, tutti pagheranno di meno!
  • DECADENZA E SOSTITUZIONE DI ALCUNI DELEGATI a seguito della formale impugnazione di una precedente decisione dell’Assemblea, presentata formalmente da parte di un congruo numero di consorziati risultati tra i primi dei non eletti per il rinnovo dell’Assemblea dei Delegati, si è proceduto al riesame approfondito e dettagliato in primis delle posizioni di tutti e 52 i consorziati risultati primi degli eletti. Il riesame ha portato alla variazione della composizione dell’Assemblea dato che, in applicazione di quanto stabilito dall’art. 14 dello Statuto, 10 consorziati qualificatisi tra i primi degli eletti sono decaduti perché risultati “in mora con i contributi consorziali” e 1 è decaduto a causa di lite con il Consorzio, pertanto 11 consorziati qualificatisi tra i primi dei non eletti sono entrati a far parte dell’Assemblea dei Delegati del Consorzio.
  • PROGRAMMA DI RIQUALIFICAZIONE DEL TERRITORIO DEL CONSORZIO l’Assemblea dei Delegati ha approvato il Progetto Esecutivo per il Completamento e il Rifacimento dell’Impianto di Illuminazione del Consorzio, che prevede l’installazione di nuovi lampioni integrati con un congruo numero di telecamere dedicate alla videosorveglianza del territorio. La riqualificazione del territorio riguarderà anche il ripristino delle strade, la creazione di marciapiedi lato mare e lato monte, la metanizzazione, lo scolo delle acque meteoriche, l’istituzione di sensi unici, la realizzazione di un’isola pedonale, la rete Wi-Fi e il posizionamento di alberi e piante autoctone nelle strade che ne sono prive.
  • RACCOLTA DIFFERENZIATA il Comune di Ardea ha confermato che,dal 15 ottobre 2013, in tutto il territorio del Consorzio sarà effettuata la raccolta differenziata e saranno eliminati i cassonetti della spazzatura, che tanto disagio hanno creato ai consorziati.
  • CENTRO PROVVISORIO DI RACCOLTA del verde e dei rifiuti ingombranti. Stiamo operando alacremente per realizzare, in raccordo con il Comune di Ardea, l’isola di raccolta che ci consentirà, a pieno regime, di risparmiare circa 40.000 (quarantamila) euro sul bilancio annuale del Consorzio;
  • MARCIAPIEDI sarà realizzato, dal Comune di Ardea, il marciapiede lungo la litoranea, nella parte a lato monte del Consorzio.

Il lavoro fatto sino a oggi dal CdA (in meno di sei mesi!) è sotto gli occhi di tutti e, sulla base dei fatti documentati, è forse il più produttivo nella storia del Consorzio. Molto di più avremmo potuto fare se la contrapposizione di alcuni delegati (“pochi”, per fortuna!) non avesse rallentato il nostro lavoro attraverso la ripetuta presentazione di ricorsi, d’impugnazioni, lettere e richieste di montagne di documenti. Ci preme di ricordare che, nel corso dell’Assemblea del 31 agosto 2013, alcuni delegati hanno abbandonato i lavori e non hanno votato il programma di riqualificazione del territorio del Consorzio, delegando questo importantissimo compito ai restanti 30 delegati che l’hanno approvato all’unanimità.

Il nostro obiettivo è, e rimane, quello di riavvicinare tutti i consorziati (compresi i dissidenti) alla gestione del Consorzio, di recuperare la fiducia di tutti con i fatti e non con le parole. Noi vogliamo “fare” e vogliamo portare a termine le opere di cui tutti abbiamo bisogno, per riqualificare e rendere più vivibile il territorio del Consorzio Lido dei Pini “Lupetta”! 

 

Buon Consorzio a tutti!

Il Consiglio di Amministrazione

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Comunicato 2 del CdA 13 sett 2013.pdf)Comunicato 2 del CdA 13 sett 2013.pdf104 kB

Comunicato del CdA 8/08/2013

Inallegato riportiamo il comunicato del Consiglio di Amministrazione sui primi tre mesi di attivita'

 

L'Amministrazione

 

I PRIMI TRE MESI DI ATTIVITA’ DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL CONSORZIO

Il CdA del Consorzio Lido dei Pini “Lupetta” aveva preso l’impegno di portare a conoscenza dei consorziati, in via periodica, il resoconto della propria attività. Il CdA ha iniziato a lavorare il 20 aprile 2013 e di seguito riportiamo, in maniera sintetica, quello che ha fatto nei primi tre mesi di attivita’.

  • Riparazione delle buche: abbiamo provveduto a ricoprire e riasfaltare, in economia, tutte le buche presenti sulle nostre strade;
  • Riposizionamento cassonetti: li abbiamo spostati dal Parco Giochi e dalla Chiesetta, come richiesto da diversi consorziati, a tutela dei bambini e per il decoro della Chiesetta:
  • Isola ecologica: abbiamo preso in affitto, per 300 euro l’anno, un spazio lato mare nel quale posizioneremo dei raccoglitori per la raccolta del verde che verranno ciclicamente vuotati dal Comune di Ardea. L’Isola dovrebbe essere operativa dal prossimo settembre, dopo i lavori di allestimento e messa in sicurezza (che ammonteranno a circa 3000 euro di spesa). Stiamo valutando la possibilita’ di allestire una seconda Isola ecologica lato monte su un terreno di proprieta’ del Consorzio;
  • Riparazione impianto di Illuminazione: abbiamo provveduto a ripristinare, sempre in economia (per circa 2700 euro) e con il contributo sostanziale di un Consigliere, le parti dell’impianto di illuminazione non funzionanti (lampade e cavi). Ovviamente il nostro è stato un intervento a tampone in attesa del rifacimento di tutto l’impianto di Illuminazione;
  • Sistemazione di alcune strade: abbiamo provveduto alla pulizia e sistemazione di alcune strade, con il posizionamento di pietre locali di delimitazione e protezione delle dune con interventi nei pressi il Trocadero. È previsto il posizionamento a breve di altre pietre locali di delimitazione e protezione degli spazi. In accordo con gli “Amici delle Dune” provvederemo ad eseguire dei lavori in Piazza Rondo’ e nell’accesso al mare in Via delle Gardenie. Anche questi lavori sono stati effettuati o verranno effettuati in economia;
  • Lotta alla morosita’, aggiornamento dell’anagrafe consortile con acquisizione delle residenze anagrafiche dei consorziati: la lotta alla morosita’ rimane un obiettivo primario del CdA che sta operando fattivamente per il recupero dei crediti pregressi. Prova ne sia l’autorizzazione ad emettere 9 decreti ingiuntivi nei confronti di consorziati morosi non ancora perseguiti da Equitalia. L’aggiornamento e la revisione dell’anagrafe consortile sta dando risposte concrete per il recupero dei crediti e sta facendo emergere posizioni mai dichiarate al Consorzio. Per ottenere risultati immediati ed accettabili si è incrementato il processo di formazione del personale della Segreteria per una piu’ efficiente gestione dei nuovi software (Access ed altri);
  • Circolo Lupetta: si sta provvedendo a revisionare l’accordo per la gestione del Circolo;
  • I Siti Web del Consorzio: abbiamo deciso di aprire un secondo sito del Consorzio al quale i consorziati potranno accedere digitando  www.consorziostradale.it  Il nuovo sito è destinato ad avere un carattere interattivo, mentre il sito web www.consorziolupetta.it  continuera’ a svolgere la sua funzione di Sito Istituzionale di informazione e riferimento;
  • Disinfestazione del territorio consortile:  siamo riusciti sulla scorta dell’esperienza precedente ad affidare l’appalto per la disinfestazione con un congruo risparmio;
  • Impianto di Illuminazione: il 2 agosto scorso il CdA si è incontrato con il RUP, l’architetto Stefano Ceccarelli, il quale ha relazionato sugli accordi intercorsi con il precedente CdA e su come si è sviluppata la collaborazione con l’Ingegnere Alberto D’Ascanio sino alla stesura del Progetto definitivo. Il CdA ha chiesto all’Architetto Stefano Ceccarelli di attivarsi presso vari Enti per informarsi sulle procedure necessarie per richiedere il finanziamento per la realizzazione del progetto.
  • Recupero di crediti pregressi per 39 mila euro: abbiamo raggiunto un accordo con il gestore dello stabilimento balneare per il versamento immediato dei crediti pendenti.

 

Con questo breve comunicato non pretendiamo di essere stati esaustivi. Altro ci sarebbe stato da dire anche in merito a quanto avvenuto dopo l’Assemblea Generale dei soci del 27 gennaio 2013. Dopo Ferragosto potra’ essere organizzato, nel tardo pomeriggio e presso lo Stabilimento Balneare del Consorzio, un incontro degli Amministratori con i consorziati. In quella occasione potranno essere fornite risposte piu’ dettagliate ai soci interessati a porre domande specifiche . I consorziati saranno avvertiti per tempo sulla data e l’ora di tale incontro.

Ardea, 8 agosto 2013.                             Il CdA del Consorzio Lido dei Pini “Lupetta”

Comunicato n° 6 del CdA

 

Comunicazione n.  06/2012

 

 

 

“RIASSUMENDO  DA  MAGGIO  2006”

 

 

La disastrosa situazione ereditata dall'Amministrazione del presidente Ivo Monteriù, è il risultato del facile populismo diffuso da anni, ed ancora oggi cavalcato dai passati amministratori, che vuol far credere che si possa risparmiare attraverso una amministrazione di tipo familiare. Mentre, nella realtà, "amministra e gestisce in base a proprie esigenze e convinzioni" un Ente pubblico complesso come il nostro Consorzio Stradale, sostituendo le due figure professionali previste dallo statuto a garanzia di efficienza e legalità (Segretario del Consorzio e Presidente Revisori dei Conti), che rispondono del loro operato, con due volontari qualsiasi che, di norma, non hanno alcun titolo e specifica preparazione e che, per questa ragione, non sono nemmeno perseguibili. I fatti ed i risultati hanno clamorosamente dimostrato che l'amministrazione di tipo familiare, esistente prima di quella di Ivo Monteriù, è stata solo un gravissimo errore, infatti:

  1. ha causato un danno economico minimo di € 540.000,00 per la palese incompetenza di amministrare;
  2. ha sprecato € 135.000,00 per l’affitto dell’ufficio solo negli ultimi venti anni, per l’evidente mancata ottimizzazione delle spese;
  3. ha attuato una gestione in totale libertà con gravi conseguenze come, ad esempio, richieste di risarcimento danni e la vicenda della gestione degli allacci in fogna che ha lasciato allo sbando numerosi consorziati che hanno pagato un prezzo doppio rispetto ad altri che hanno organizzato in proprio una minigara;
  4. ha sempre ignorato un ufficio inefficiente che causa, inevitabilmente, danno ai Consorziati onesti che ne subiscono le conseguenze, vedi la situazione della morosità.

 

Sintesi CONTROVERSIE LEGALI

Controversie ereditate: la nostra Amministrazione ha affrontato con risultati positivi tutti i contenziosi riguardanti la legalità del Consorzio accumulati negli anni e mai risolti. Finalmente, abbiamo chiarito e siamo in grado di dimostrare che il nostro è un Consorzio di strade vicinali, legalmente costituito, permanente, obbligatorio ed ente a carattere pubblico. Tali controversie, sollecitate soprattutto dai Consorziati morosi, hanno comportato considerevoli costi per spese legali, sottraendo importanti risorse ai servizi, oltre che a bloccare l'attività ordinaria e straordinaria per la riqualificazione e messa a norma del territorio consortile, ormai a rischio di Commissariamento con conseguente nomina di un Amministratore con potere decisionale ed esecutivo assoluto oltre che ad alto costo.

Contenzioso ereditato: Vertenze, Decreti ingiuntivi e Richieste risarcimento danni per € 550.000 - Tutti risolti dalla nostra Amministrazione con transazioni o in via bonaria, riducendo al massimo gli effetti negativi nei prossimi anni.

Contenzioso attivato: contro l'Occupazione Abusiva del suolo consortile (Comune e Privati), con richieste di canoni per l'occupazione del suolo consortile ove necessario. Tutti risolti positivamente.

Difesa della Onorabilità degli Amministratori: Siamo stati costretti a denunciare chi ci ha diffamato tramite volantinaggio nonostante che tutti noi, come pure i Delegati e gli altri Organi, svolgiamo l'impegno assunto in modo volontario e senza compenso, e quindi gratuito, come stabilito dallo Statuto.

 

 

Sintesi  ATTIVITÀ AMMINISTRATIVE

Morosità Contributi Consortili: È stata fatta lievitare in modo preoccupante ed inaudito dalle precedenti Amministrazioni ed inoltre, ha portato nel 2004 alla prescrizione (sino al 1999) di alcune annualità di Contributi Consortili per circa € 125.000, che, comunque, debbono essere versati alle Esattorie (si sta comunque tentando una transazione bonaria). In merito poi al recupero dei contributi dovuti dal 2000 in poi da un consolidato gruppo di Consorziati morosi, è stato necessario intraprendere da tempo tutta una serie di attività ignorate dai precedenti Amministratori. L'attività per il recupero delle somme dovute ha comportato un anticipo di costi considerevoli, che hanno sottratto altre notevoli risorse ai servizi ordinari. Inoltre, essendo una attività che richiede tempi lunghi e molto impegno, ha iniziato soltanto da poco a dare significativi risultati anche a seguito della nostra totale disponibilità a soluzioni di rateizzazione. Continueremo quindi su questa strada, fino ad ottenere il massimo recupero possibile, sempre a difesa dei Consorziati onesti e del Consorzio. 

Morosità per Consumi Acqua di Consorziati fino al 1999: questa Amministrazione ha accertato l'avvenuta risoluzione nell'anno  2000 del  debito  per i  consumi dell'acqua  di alcuni Consorziati con la Soc. IdroGas, con una "transazione"  pari a £ 305.000.000, effettuata sempre con i soldi dei soliti Consorziati onesti.

Bilancio e Contabilità: Si è intervenuti nell'opera di verifica e semplificazione per rendere il bilancio sempre più trasparente, attraverso la semplicità di lettura e la comparabilità negli anni e da quest'anno sono consultabili (preventivo e consuntivo) sul sito internet del consorzio (www.consorziolupetta.it).

Contributo Comunale: Richiesto ma mai erogato dal Comune, neppure quello minimo previsto dalla legge (art. 3 D.L.Lgt 1446/18) del 20% delle spese di competenza, la cui erogazione essendo indipendente da una qualsiasi Convenzione, ci ha visto costretti nel 2008 ad effettuare nei confronti del Comune "Richiesta di rimborso e risarcimento per mancato contributo" e nel 2009 Denuncia-Querela alla Procura della Repubblica di Velletri per "Mancato versamento del contributo di legge".

Convenzione con il Comune: È stata proposta dal Consorzio al Comune nel 2005 per la cessione delle Reti del Consorzio (strade, fogna, acquedotto ed illuminazione), ma è stata rifiutata dal Comune che ne ha poi proposta una sua, che nella sostanza non ha quasi nulla più del previsto contributo di legge, che sarà comunque erogato dal Comune solo se il suo bilancio lo permette, ma con vincoli certi per il Consorzio e modifica dello Statuto.

Ripartizione delle Spese: In base all'impegno preso con lettera nel 2007, sono state apportate alcune necessarie modifiche di adeguamento sia dei criteri e sia della suddivisione delle spese.

Aggiornamento Catasto Consortile: Questa è un'attività fondamentale ed impegnativa per l'Amministrazione in quanto garantisce che la ripartizione delle spese avvenga su "tutte" le proprietà di "tutti" i Consorziati. Per tali motivi, essendo l'attività rimasta sospesa per anni, il Catasto ha mantenuto, anche in presenza di sviluppo immobiliare sul territorio del Consorzio, le stesse unità immobiliari per il calcolo del contributo consortile. Si è pertanto reso necessario provvedere ai dovuti adeguamenti dello stesso, anche per la mancanza di un ufficio efficiente e ben diretto.

Gestione Ufficio: È stato avviato un percorso per renderlo, come deve essere, un punto di forza del Consorzio, consentendo di uscire da uno stato di inefficienza che non permette di dare neppure le dovute risposte ai Consorziati ed è, viceversa, fonte di alti costi causati da varie problematiche. A titolo di esempio, il solo avvio di una diversa gestione efficiente dell'ufficio, ha permesso di scoprire insospettabili Consorziati evasori o morosi. Si citano inoltre alcune delle problematiche che si stanno finalmente cercando di risolvere: mancata professionalità, personale insufficiente, archiviazione in base a regole personali, gestione pratiche lasciata all'esperienza dell'unica impiegata, supporti e apparati informatici non collegati tra loro ed obsoleti, impiego di programmi accessibili solo da personale tecnico specifico, canoni di locazione ufficio da eliminare perché hanno comportato dalla costituzione ad oggi una spesa di circa € 400.000, che, invece, avrebbe consentito di avere una sede decorosa, funzionale e soprattutto di "proprietà" del Consorzio con un costo di circa un quarto rispetto a quanto sostenuto finora.

 

Concludendo, vogliamo evidenziare a tutti i Consorziati onesti, quale è la vera natura della campagna di discredito verso questa Amministrazione, montata ad arte da tempo da un gruppo di Consorziati Morosi, anche con azioni diffamatorie prontamente denunziate, e questa estate intensificata attraverso una raccolta di firme per chiedere un'Assemblea Generale con il solo fine di sostituire questa Amministrazione. Ciò perché costoro hanno la certezza che con l’attuale tipo di gestione del Consorzio "devono saldare il loro debito contributivo e quant'altro dovuto" a seguito della sentenza del Tribunale di Velletri che ha stabilito l'infondatezza di tutte le contestazioni da loro sollevate in merito alla legalità ed al pagamento del Contributo Consortile, e questo la dice lunga sulla credibilità delle loro affermazioni e convinzioni.

Inoltre, in questo ultimo periodo, questo Consiglio è stato oggetto di attacchi da parte di alcuni componenti interni agli Organi del Consorzio stesso, solo perché si è cercato di professionalizzare e rendere funzionale l'organizzazione a garanzia di efficienza, economicità e legalità dei servizi forniti dalla segreteria a tutti i Consorziati e per tutti i Consorziati, ed eliminare i danni che un ufficio inefficiente può causare, come i fatti passati dimostrano.

Questi due gruppi, i Morosi ed i passati Amministratori, che hanno lasciato quella disastrosa eredità denunziata in apertura, si stanno ora coalizzando per ottenere le nostre dimissioni al fine di riuscire, i Morosi, a continuare a non versare quanto dovuto per legge, e gli ex Amministratori per ritornare - attraverso la loro capacità di raccolta di facili consensi (con motivazioni contraddittorie e non veritiere) approfittando della non perfetta conoscenza dello Statuto e delle Leggi in materia da parte dei Consorziati - a quella pseudo Amministrazione, sopra descritta, che ha portato sinora solo danni.

 

Riflettete quindi su quanto stiamo cercando di fare e considerate che tutto il Consiglio è sempre a Vs. disposizione per qualsiasi ulteriore informazione. Nel contempo, Vi invitiamo, come facciamo da tempo, a consultare il nostro sito  www.consorziolupetta.it oppure a chiedere informazioni inviando una mail a consorziolupetta@libero.it .

Grazie per l’attenzione!

 

 

Lido dei Pini, 22 Agosto 2012.

 

                                                                                              Il Consiglio di Amministrazione

  

 

Basta con le MENZOGNE!

In allegato pubblichiamo il Comunicato del Consiglio di Amministrazione in risposta alle menzogne di individui ben noti che mestano nel torbido ed il cui unico scopo è quello di diffamare, nella vana speranza che tutto resti immobibile nella gestione del Consorzio Lido dei Pini Lupetta. Sbagliano di grosso perché noi continueremo a portare avanti una gestione aperta e pubblica del Consorzio, nella quale tutti i consorziati potranno avere  accesso a tutti gli atti del Consorzio!

                                                                                                                                              L'Amministrazione

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Basta con le MENZOGNE!.pdf)Basta con le MENZOGNE!.pdf94 kB